Via Roma 235, Cagliari
3336749958
infobuysardinia@gmail.com

Info Asinara

Associazione Culturale Turistica

Info Asinara

L’isola dell’Asinara si estende in una superficie di circa 52 km quadrati ed è sede dell’omonimo “Parco Nazionale dell’Asinara ” un’area naturale protetta istituita nel novembre del 1997.
E’ abitata attualmente da pochissime persone che stazionano li per motivi di servizio, l’unico residente dell’isola è il signor Enrico Mereu, scultore dell’isola.Dal punto di vista floristico e faunistico possiamo dire che l’isola presenta la caratteristica vegetazione di bassa macchia Mediterranea per lo più depredata ormai dalle varie specie animali introdotte da l’uomo e lasciate allo stato brado quali (cinghiali, mufloni e capre). Caratteristici del territorio sono gli asinelli bianchi che vivono allo stato brado.
Tra i luoghi d’interesse più caratteristici abbiamo:

Cala Reale
 un caratteristico borgo incastonato in un insenatura, costruito alla fine dell’ottocento, tra le strutture più significative di questo villaggio possiamo nominare; il Palazzo Reale (oggi sede del ministero dell’ambiente), l’ospedale, la cappella e la chiesa.

Il Carcere: colonia penale agricola dell’Asinara che era composto da oltre dieci diramazioni dislocate in tutta l’isola. I detenuti erano suddivisi in base al tipo di reato, ed in base alla diramazione alla quale erano assegnati avevano compiti e libertà differenti.

La Cala d’Oliva ospita l’importante porticciolo omonimo, uno dei principali approdi dell’Asinara insieme a Cala Reale e a Fornelli. È una zona molto importante per due motivi. Il primo è rappresentato dalle due splendide spiagge che vi si trovano, formate da sabbia bianca lambita da mare favoloso: una a sud del promontorio, detta Sa Murighessa o dei Detenuti; l’altra a nord, vicino al paese e al porticciolo. Inoltre, presso Cala d’Oliva sorge il paese, unico centro abitato dell’Asinara. Proprio dietro le abitazioni si ergono gli edifici dell’ex colonia penale, oggi adibiti a sede dell’Ente Parco e del Centro di Educazione Ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *